“AGAIN”: terza edizione di FIGURABILIA, testo critico di Carlo Micheli.

FIGURABILIA
FIGURABILIA

AGAIN esprime l’intenzione da parte di 6 artiste di alto profilo, di non mollare, di continuare a credere nell’arte e nella sua prerogativa di universalità.

“Esserci ancora” per far fronte a questi tempi difficili, in cui si impongono scelte epocali.

In quest’epoca piena d’incertezze, in questa terra di nessuno in cui si è cercato di far fronte a difficoltà di ogni tipo, le artiste hanno fatto il punto sulle proprie scelte, sull’indirizzo da dare alla propria ricerca personale.

E dunque quali sono state le conseguenze di queste riflessioni?

Sono intervenuti mutamenti nella cifra stilistica di ogni artista?

Sono avvertibili dei cambiamenti di rotta o l’incertezza ha, per così dire, paralizzato la mente e la mano degli artisti?

AGAIN cercherà di fare il punto sulla situazione, favorendo un confronto rivolto all’interno del collettivo FIGURABILIA, ma aperto anche agli estimatori, ai collezionisti, agli addetti ai lavori, con l’intento di allargare il dibattito attorno agli orizzonti dell’arte contemporanea.

Per Antonella Cinelli AGAIN rappresenta la volontà di staccarsi dalla mimesi della realtà, con l’inserimento di preziose textures dorate e l’intensificazione della dimensione onirica.

Roberta Dallara torna ai raffinati interni disabitati eppure così ricchi di “presenze”. Nel suo caso AGAIN è il risultato di una evoluzione della sua raffinata e minuziosa ricerca grafica.

AGAIN per Cristina Iotti è l’affermazione del sentimento profondo che la legava ai genitori, un ricordo che si fa sindone, impresso sulle lenzuola disegnate con straordinaria maestria.

Per Roberta Serenari AGAIN è la riproposta di un mondo adolescenziale, dove la realtà è trasformata magistralmente in una sorta di gioco di ruolo a volte innocente ma per lo più inquietante.

Vania Elettra Tam indirizzando la propria ricerca verso una dimensione surreale propone per AGAIN la rappresentazione di un mondo fluttuante, instabile, alla ricerca di un centro di gravità permanente.

Roberta Ubaldi continuando la sua ricerca sulla corrosione, realizza per AGAIN opere in cui mani affioranti dal supporto metallico proteggono esili arbusti, come fragili offerte di pace.

Come nella tradizione di FIGURABILIA, le scelte artistiche saranno oggetto di discussioni, interpretazioni e confronti, perché nella filosofia del “Piccolo festival dell’arte iconica”, ogni spunto di riflessione si presta a meglio definire la realtà e il futuro delle arti figurative.

Carlo Micheli

AGAIN, terza edizione di FIGURABILIA, anche quest’anno si terrà presso MENOMALE a Bologna in via de’ Pepoli 1/A, il 3/4/5 febbraio 2023, in concomitanza con Arte Fiera.

Ideazione progetto e direzione artistica di Antonella Cinelli

Total
13
Shares
Previous Post
Nicoletta Rossotti

Nicoletta Rossotti, Curatrice, Critica d’Arte e Comunicatrice.

Next Post
B.R. Ammazzate Banksy

Stralcio del suo ultimo libro B.R. Ammazzate Banksy: Graffiante e irriverente come sempre Vincenzo Profeta…

Related Posts