-MILANO -La Galleria ONOFF presenta “ROGO”, 26 e 27 Settembre

MADELEINE FLÉAU

“Ho sempre sognato di realizzare un rogo di una strega all’interno di una galleria d’arte”

La possibilità di inscenare una performance dove il pubblico possa prendere parte ad un’esecuzione.

Madeleine Fléau

Il 26 e il 27 settembre dalle 19 00 alle 24 00 in galleria ON/OFF via Padova 94 milano Madeleine Fléau sarà la strega, sospesa e legata ad un vero patibolo fisserà gli spettatori attraverso una visione potente.

Filippo Zoli porta in galleria due corpi quello della strega (Madeleine Fleau) e quello del diavolo (Annibale Covini)

ROGO

L’ignoranza è la madre dei sensi beati
(Giordano Bruno)

Non esistono possibilità di uscire dal vortice del non capire. Nel 2020 e dopo una pandemia che ha messo a dura prova le nostre coscienze ancora troviamo difficile capire. Pandemia e paura non hanno cambiato assolutamente niente, un vuoto pericoloso si aggira più che mai attraverso squallide dirette o foto su instagram. I social distruggono più del fuoco e annullano il più sottile pensiero individuale.
Non esiste differenza.
Il 2020 e una pandemia mondiale sono identiche a quanto di più orribile è successo e si ripeterà all’infinito.
Non possiamo nascondere la paura di bruciare, di sentirci divorati dall’interno, di sentirci agnostici verso noi stessi.
Oggi temo. Milioni di cani urlanti tutti i giorni cercano di impartirmi la mia dose quotidiana di croccantini, suddivisi in collari e medagliette patinate. Purtroppo, spesso, non sono lucido, oppure tendo a spegnere il cervello per non ascoltare ma rischio di trovarmi legato ad un palo, solo con una maschera funebre che non è la mia perché filtrata e fotografata da adolescenti che credono di sentirsi già vecchi. Non possiedo ragione di nascondermi nelle periferie, quelle che amo, quelle che non mi fanno respirare l’orrore mascherato del centro città. Voglio poter rappresentare quello che la città non vuole
Il centro non vuole la mia testa.
Il centro ha storie finte identiche a quelle di instagram… un tempo bruciavano le streghe. Oggi noi streghe bruciamo gratuitamente senza iscrizioni via email o squallidi spionaggi telematici semplicemente restiamo piccolo cumoli di cenere che il netturbino pulirà se ha voglia e tempo.

Filippo Zoli

FILIPPO ZOLI (YAZ) 2020

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla Nostra Newsletter