Simone D’ Auria, il nuovo Andy Wharol?

Simone D’ Auria

La sua carriera parte con l’architettura, si sviluppa poi nel il design e diventa arte, attraverso cui esprime del tutto se stesso.

La sua arte stimola la reazione dello spettatore e mostra la possibilità di realizzare qualcosa grazie alle loro stesse capacità e abilità- Ogni opera è differente dall’altra, ma ognuna esprime energia positiva e una predisposizione verso la vita e la natura, in quanto attraverso di esse Simone D’Auria si sente capace di creare Arte, usando materiali puri, quali pietra, marmo o acciaio.

Ha avuto il privilegio di lavorare per diversi brand famosi, come Ferragamo, Piaggio, MV Agusta, Leica, Bally Sport max, Paola Frani, ed allo stesso tempo ha esposto in acluni fra i più importanti musei e fondazioni ( Triennale di Milano, Moma NYC and ONU NYC, Farnesina, Fondazione Mont Blank, Fondazione Rosini Gutman, Art muster Sant Moritz, Art Basel 2018 Basilea, Art Basel Miami 2018 e 2019, Art Karlshuhe Germany).

Oggi il suo desiderio è creare opere d’arte che non siano solo belle esteticamente ma che possano trasmettere gioia e peace of mind.”

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla Nostra Newsletter