NERO KANE † TALES OF FAITH AND LUNACY

NERO KANE

Nero Kane è un songwriter italiano con un percorso intimo, minimale e decadente. Voce e chitarra uniscono le sue radici europee al suono del deserto americano in un progetto pieno di visioni. Il suo sound è stato definito dalla critica come una musica sospesa e crepuscolare in cui la malinconia di Nick Cave e l’ultimo Johnny Cash sono mescolati a una psichedelia folk e un blues-rock spoglio.

Tales of Faith and Lunacy è il suo nuovo album, un racconto visionario dal sapore cinematografico, un viaggio atemporale concepito in una personale visione di fede tra spiritualità e passionalità. L’album si snoda in un paesaggio desertico dove suggestioni mistiche europee medioevali si mischiano a sapori western americani, a tessere una psichedelia minimale e cupa.

Ballate ipnotiche incalzano al ritmo di una cavalcata tra praterie polverose, dove nel calore del giorno e nel freddo della notte, appaiono echi di figure sante, come Mechthild Von Madgeburg, mistica cristiana del XIII° secolo di cui è citato un verso tratto dai suoi scritti.

E ancora, reading dai richiami gospel confluiscono in un crescendo di organi e archi dal sapore antico.

Tales of Faith and Lunacy, pubblicato il 30 ottobre 2020 in multipli formati, vinile con l’etichetta berlinese Nasoni Records, CD con l’italiana BloodRock Records, musicassetta con l’italiana Anacortes Records, e digitale, è il secondo album firmato da Nero Kane dopo la pubblicazione nel novembre 2018 per il collettivo losangelino American Primitive dell’album di debutto Love In A Dying World, registrato e prodotto a Los Angeles da Joe Cardamone (The Icarus Line / Holy War, collaboratore attuale di Mark Lanegan). Nel nuovo album appare come cantante, musicista e autrice di alcuni testi anche Samantha Stella,

Samantha Stella

artista che aveva già firmato il film girato nei deserti californiani che ha accompagnato l’uscita del primo album, proiettato in musei e gallerie d’arte, e che si affianca con tastiere e voce alle chitarre di Kane nei concerti live. L’album è stato registrato e prodotto in Italia da Matt Bordin (Squadra Omega) di Outside Inside Studio, e vede la partecipazione come ospite del violinista Nicola Manzan (Bologna Violenta). L’asse si sposta dalla dimensione puramente autobiografica del primo album, alla forma di racconto di storie altrui che si intrecciano a formare i diversi tasselli di un unico film psych dark folk.

Il video del primo singolo Lord Won’t Come tratto da Tales of Faith and Lunacy, di cui Nero Kane e Samantha Stella sono protagonisti, è stato diretto da Stella tra i deserti californiani e l’Italia.

Un rimando voluto alla dimensione del film che aveva accompagnato il primo album di Kane, di cui ritroviamo alcuni elementi paesaggistici western americani, e il richiamo, ora più evidente, alla spiritualità del passato artistico europeo, di cui è riconoscibile una rappresentazione medievale de La Danza Macabra e il Trionfo della Morte.

Le prime recensioni raccolte parlano di Tales of Faith and Lunacy come un capolavoro di psichedelia folk ed evocativa, di una atmosfera cupa ed inquieta vicina al sound mitteleuropeo grazie alla voce sermonica di Samantha Stella che richiama Nico dei Velvet Underground, di ballate conturbanti tra venti desertici fatte di arpeggi di chitarra che affondano in bordoni magnetici di organo e archi.

www.nerokane.com

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla Nostra Newsletter