Intervista a Massimo Fregnani, Produttore Artistico, Musicale ed Esecutivo di Entertainment ed Eventi

Massimo Fregnani

Abbiamo posto qualche domanda a Massimo Fregnani da anni coinvolto nel panorama Artistico Musicale Italiano .

Primo contatto con la musica?   

A 18 anni primo concerto per la festa del LICEO SCIENTIFICO… erano i GENESIS  primo italian tour organizzato da FRANCO MAMONE

Quando hai capito che sarebbe diventata parte integrante della tua vita?   

Quando fui nominato a 19 anni DIRETTORE ARTISTICO della nuova CA DEL LISCIO di RAVENNA un locale con 5.000 posti di capienza e lo feci diventare un punto di riferimento oltre la musica folk…dal jazz al pop al rock

Un aneddoto che ricordi con il sorriso?   

La mio primo impegno all’ estero… incontrai al ristorante Willy David che era allora il manager di GIANNA NANNINI e non sapeva chi poteva accompagnare l’ Artista il giorno dopo a Berlino per ROCKPALAST un Festival Femminista che era un simbolo della allora lotta politica sociale…. io partii’ subito, dormi a Milano e il giorno dopo eravamo sull’ aereo per Berlino.. 

Come è cambiato il mercato con l’avvento dei social?

Il mercato non e’ cambiato…sono cambiati i parametri della comunicazione- la musica e’ sempre quel linguaggio universale che ti permette di esprimere sentimenti e opinioni oltre ogni barriera… 

Quanto conta nel tuo lavoro essere affiancato da un creativo?

Lavorare con un creativo e’ essenziale perche’ importantissimo per un risultato vincente e’ avere sinergie di marketing tra il prodotto e il progetto artistico…fondamentale per capire e affinare il progetto dai diversi spunti.

Un creativo in particolare, con il quale mi sono trovato sempre bene e con cui continuo a lavorare è Giancarlo Dall’omo e la sua MOOD Officina di idee , un vulcano di creatività che è stato in grado di affiancare al meglio progetti realizzati come: Wish a Firenze , Cirque du soleil Amaluna a Roma.

Se potessi incontrare e dialogare con un artista del passato , con chi e di cosa?

Non esistono artisti del passato e del presente, solo artisti che esprimono un messaggio.

Alcuni arrivano direttamente a un pubblico più vasto , altri rimangono in una nicchia.

Occorre cercare, ascoltare, non farsi omologare dalla forza dirompente dei mezzi di comunicazione.

Cos’è per te la musica ?   

Emozione oltre ogni barriera…

Grazie per la tua disponibilità Massimo Fregnani

Alessio Musella

Intervista in collaborazione con MOOD laboratorio di Idee

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla Nostra Newsletter