HOHUSAI, IL MANGA E GABRIELE

HOHUSAI

Gabriele, 11 anni e mezzo, ha realizzato questo disegno ispirandosi ai “Manga” giapponesi. Il manga, però, ha radici lontane e pregevoli… Il termine manga, letteralmente “immagini derisorie” fu inizialmente usato alla fine del XVIII secolo.

Lo ukiyo-e, letteralmente “immagini del mondo fluttuante”, nasce e si sviluppa in Giappone durante il periodo Edo (1603-1868). È proprio in questo periodo che il termine passa dall’indicare il “mondo della sofferenza” , in cui tutte le cose sono caratterizzate da un senso di illusorietà, al sottolineare, invece, cose effimere.

Così il termine ukiyo-e diviene l’arte che esprime i gusti e le mode del momento, celebrando aspetti della vita di tutti i giorni come le attività nei quartieri di piacere, caratterizzati da case da tè, esibizioni teatrali e di geisha… Hokusai, tra le più svariate opere della sua produzione, realizzò anche i celebri 北斎漫画 Hokusai Manga (1814) antenati degli attuali fumetti letti in tutto il mondo.

Maria Marchese

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla Nostra Newsletter