7a Collectors Night Pietrasanta 4 Giugno 2022, Galleria Poggiali presenta: Domenico Bianchi, Goldschmied & Chiari e Fabio Viale.

Collectors Night 7
Collectors Night

Dal 4 giugno al 7 luglio 2022 la Galleria Poggiali di Pietrasanta ha il piacere di accogliervi nella sede di via Garibaldi 8 con la mostra Pietrasanta.

Si tratta di un progetto che coinvolge tre opere, una per ogni artista – Domenico Bianchi, Goldschmied & Chiari e Fabio Viale – teso alla presentazione dei loro ultimi lavori, selezionati per testimoniare il duraturo e proficuo rapporto con la Galleria Poggiali e documentare al tempo stesso le recentissime evoluzioni artistiche.

Diversi per linguaggio e generazioni, instaurano un comune piano comunicativo che si attiva pienamente grazie alla dimostrazione della preminenza della qualità nel favorire connessioni inattese.

Domenico Bianchi è autore di un lavoro astratto in cui il rapporto tra figura e sfondo risulta prioritario nella ricerca di un equilibrio calibrato tra forma e colore; Bianchi dà vita ad una pittura fatta di elementi minimi, segni intagliati o graffiati su differenti materiali, scelti soprattutto per il loro cromatismo e per la loro naturale luminosità: cera, metalli preziosi, fibra di vetro.

Le sue opere erano già presenti alla Biennale di Venezia del 1984, poi a quella del 1993; hanno altresì avuto grande risonanza a seguito delle esposizioni al Moma di New York, al Museo Reina Sofia di Madrid, allo Stedelijk Museum di Amsterdam, al Mumok di Vienna e ad una mostra personale tenutasi al Castello di Rivoli, solo per citarne alcune.

Bianchi ha inoltre esposto con le più importanti gallerie nel panorama mondiale, compresa la Galleria Poggiali che attualmente nella sede di Firenze ha creato una mostra personale dell’artista.

Per questo progetto a Pietrasanta si è voluto selezionare un’opera realizzata nel 2022 per la Galleria Poggiali, eseguita con la cera su fibra di vetro, sovrapponendo elementi neri e bianchi.

Domenico Bianchi, Senza titolo, 2022, cera su fibra di vetro, 140×110 cm

Goldschmied & Chiari (Sara Goldschmied ed Eleonora Chiari), sono un duo che da sempre indaga le possibilità espressive della performance e della fotografia associate spesso ad interventi di carattere installativo.

Partendo dal ruolo della donna nella società, esse attingono alla funzione del concetto di archivio e all’attivazione sociale di meccanismi di massa come l’inquinamento, le manifestazioni di piazza, le metamorfosi, gli illusionismi.

Dopo aver esposto al Museo Rivoli ed essere entrate in collezioni di rilievo con l’opera Damnatio Memoriae, al Museo di Villa Croce, al Museion di Bolzano, al museo di Arte contemporanea di Brest e al Museo Novecento di Firenze, sono state invitate nel 2022 alla Biennale di Venezia, dove hanno avuto modo di presentare un nuovissimo ciclo di lavori realizzati con vetro e specchio, dal titolo Doorway, portali che si rifanno idealmente al test di Rorschach ed evocano una dimensione di carattere spirituale.

Proprio in questa occasione a Pietrasanta viene presentato un lavoro che appartiene a questo nuovo ciclo, realizzato innescando in studio fumogeni colorati, selezionando l’immagine fotografica poi resa speculare, senza però intervenire con lavori di post-produzione, a determinare il concetto di portale come soglia di una metamorfosi.

Goldschmidt & Chiari, Doorway, 2022, stampa su vetro e specchio, 150×115 cm

Fabio Viale realizza da sempre sculture in marmo che appartengono a due grandi filoni: quello del rapporto rivisitato con i capolavori del passato e quello dello spiazzamento dei materiali, nel quale le opere realizzate in marmo raffigurano oggetti di basso pregio o rapidamente deteriorabili.

In ogni opera il virtuosismo della realizzazione dei lavori appartiene alla poetica dell’artista, mosso dalla necessità di creare una costante collisione tra significati e significanti, tra semantica e sintassi.

Vanno citate di Fabio Viale la mostra personale al Museo del Novecento di Milano, la partecipazione alla Biennale di Venezia del 2019 e l’invito al Glyptotheke Museum di Monaco di Baviera, la mostra TRULY nel centro storico di Pietrasanta, la personale In Between ai Musei Reali di Torino e la durevole collaborazione con la Galleria Poggiali.

L’artista inoltre è stato invitato ad esporre nel centro di Arezzo per l’estate 2022, prevedendo una serie di interventi tesi a formare un progetto diffuso di arte ambientale.

La Galleria Poggiali, per questa occasione, ha deciso di selezionare l’opera dal titolo Il Vostro sarà il nostro, appena realizzata dall’artista: un pugno di marmo bianco poeticamente segnato con i tatuaggi della detenzione russa, a testimoniare la dissonanza tra la candida purezza del marmo e segni dei codici della violenza.

Fabio Viale, Il vostro sarà il nostro, 2022, marmo bianco e pigmenti, 67x53x41 cm

Galleria Poggiali Pietrasanta

Via Garibaldi, 8

Via Marconi, 48

Tel +39 334 9236625

info@galleriapoggiali.com

www.galleriapoggiali.com

Total
3
Shares
Previous Post
FUTURA NFT

7a Collectors Night Pietrasanta 4 Giugno 2022 Futura Art Gallery, presenta “FUTURA NFT”.

Next Post
Collectors Night

Pietrasanta: Settima Edizione della Collectors Night, dieci le Gallerie coinvolte.

Related Posts