I collezionisti d’arte a caccia di Art Toys!

Art Toys
Art Toys

Gli Art Toys, conosciuti anche come Designer Toys, attraggono sempre di più i collezionisti soprattutto tra i Millennials.

Sono ovviamente a forma di giocattolo, le cui sembianze si rifanno alle figure dei cartoni animati o a quelle di animali e di personaggi della cultura popolare, prodotti generalmente da artisti, designer e illustratori con materiali come plastica, vinile, legno, resine e metalli.

Raymond Choy

La loro comparsa risale al 1995 quando l’artista Raymond Choy, fondatore della Toys2R di Hong Kong, diede vita alla prima serie di Qee (ancora oggi in produzione).

Ogni anno se ne aggiungono di nuove serie, sull’onda di uno sfrenato collezionismo in costante aumento.

Non solo Artisti internazionali come Jeff Koons, Takashi Murakami, Ron English, Franz Kozik e Jason Freeny, si sono voluti misurare con questa tipologia di “oggetti-scultura” stanno entrando  a far parte di collezioni molto importanti.

Ormai questi “giocattoli di design” sono considerati come vere e proprie opere d’arte.

Oltre ai famosi artisti citati sono degni di nota anche gli artisti di generazioni successive che stanno ora riscuotendo un gran successo, quali Kaws, Joan Cornella, Hebru Brantley, Matt Gondek, Cote Escriva, Steven Harrington, Whatshisname, Emilio Garcia, WizardSkull, Dropsy Abell Octovan e molti altri ancora.

Dove poter acquistare gli Art Toys?

Oltre che sui siti ufficiali degli artisti, su quelli di moltissime case d’aste, su quelli degli shop dei musei e delle gallerie d’arte, nelle principali fiere di Art Toys e ovviamente sulle piattaforme dedicate all’arte , come www.artonline20.com, una delle più seguite in Italia.

A.P.M.D.

Total
9
Shares
Previous Post
NELLA TERRA DI CHEN

“NELLA TERRA DI CHEN” ADOLFO DE TURRIS a cura di Maria Marchese

Next Post
Mara Isolani

Mara Isolani, un viaggio chiamato arte.

Related Posts